Sicilia terra mia

Cattura.PNG

 

Lumie di Sicilia

 

Via Freatelli Bonnet 41 
00152 ROMA

Tel. 065813287

 

 Lunedi chiuso 

 

 Per chi vi abita in zona è una vera fortuna, meno felici, tutti gli altri. Parliamo del ristorante “Le Lumie di Sicilia” e di come negli ultimi tempi, godere a pieno delle sue prelibatezze è divenuta una vera impresa. Armati di tanta pazienza, siamo riusciti ad accomodarci dopo dieci minuti abbondanti. La causa, novità anche per i residenti, è da imputare alla statuina della Madonna della vicina piazza Cucchi, che con l’arrivo della sera, per strani effetti dati dalla luce dei lampioni, si tinge di un tenue rosso purpureo.
Inutile raccontare il pellegrinaggio che ormai coinvolge tutta Monte Verde alta, e le relative ripercussioni del traffico in zona. Ma andiamo per ordine:
la sala, è calda e accogliente, i tratti delle terracotte che adornano le pareti, rimandano alla cultura e alla gente di questa grande regione. Impeccabile il servizio, ancor più la sua cucina.
Il tuffo pindarico tra gli odori e i sapori di questa terra è assicurato. Si inizia con un grande antipasto che racchiude l’essenza della Sicilia stessa. Si prosegue con il cuore pulsante dei primi piatti,  assolutamente da non perdere, i “Paccheri al pistacchio”, un pesto di frutti secchi, rigorosamente di Bronte. E la classica “Norma”?, un vero must.

Cattura.jpg

 

Una vasta scelta di secondi, tra cui la cipollata di tonno, dolci tipici, con l’immancabile cannolo siciliano, e non meno importante, una ricca varieta di vini autoctoni.
Come potrete constatare voi stessi, i motivi per tornare più volte a trovare questi picciotti, sono tanti. Una volta assaporate queste bontà, non ne potrete più fare a meno.

 

Brigata Cacioepepe

(Il Presidente)

       G.C.

 

La Scheda 

 

04-Lumie di Sicilia.png

 Premiato con

eurok.jpg

 

La ricetta

 

Involtini di pesce spada
 
4 Involtini x ogni porzione
1 Acciuga x ogni persona
 
Ingredienti:
Pesce spada a fette ( 1 fetta 40gr. circa ) Pinoli – Pangrattato – Formaggio fresco, appena pepato – Cipolla- Aglio – Prezzemolo – Alloro –
Acciughe salate o sott’olio – Sale – e Pepe Q.B.

 

Soffriggere l’aglio schiacciato che appena imbiondito toglieremo. Sciogliere le acciughe, aggiungere i pinoli schiacciati, il prezzemolo tritato, e per ultimo il pangrattato.
Aggiustare di sale e pepe. Spalmare su ogni fetta un po di composto aggiungendo una strisciolina di formaggio. Arrotolare formando un involtino, spennelatelo con olio, e ripassatelo sul pangrattato rimasto.
Prendete uno stecchino di bambù, alternando cipolla, foglia di alloro, e involtino.chiudete con cipolla e alloro.
Mettete gli involtini in una teglia e passateli al forno caldo (180°-200°) x venti minuti.

Servire caldi.

 

per voi da

 Gino, Santino, e Salvatore – “Lumie di Sicilia”